23 febbraio 2022

Gli esordi ufficiali dell’A522 ripagano delle tantissime ore di lavoro intenso nel cuore dei siti di Enstone e Viry-Châtillon, ma anche in pista, per affrontare la sfida della rivoluzione regolamentare della disciplina.

 

Dopo 69 giorni senza Formula 1, Fernando Alonso ha battezzato ufficialmente l’A522 completando 129 giri del suo tracciato nazionale, il tutto con un nuovo gruppo propulsore RE22. Se l’eccitazione era palpabile, la scuderia ha ancora tanto lavoro da fare per essere pronta in vista dell’inizio della stagione, tra poco meno di un mese, nel Bahrein.

 

Esteban Ocon si metterà al volante della monoposto domani, per dare il via alla sua stagione e proseguire con la preparazione invernale del team a Barcellona.

 

Fernando Alonso:

 

“È fantastico tornare dopo un’attesa così lunga. Abbiamo dedicato molto tempo alla preparazione di questo momento nelle nostre due officine e nei box. Le vetture sono decisamente diverse dall’anno scorso e dobbiamo adattarci alle loro nuove caratteristiche. Abbiamo ancora molto lavoro da fare, ma lo scopo delle prove è proprio questo. Abbiamo percorso diversi chilometri e l’affidabilità si è rivelata un successo in questa prima giornata. Il chilometraggio e l’affidabilità sono più importanti delle prestazioni durante i test, quindi, in generale, siamo abbastanza soddisfatti per questo primo giorno con la nostra nuova vettura”.

 

Matt Harman, Direttore tecnico:

 

“Oggi rappresenta il risultato di un immenso lavoro svolto in questi ultimi due anni e mezzo da tutti i membri della scuderia a Enstone e Viry. Complimenti a tutti per l’impegno che ci ha permesso di raggiungere questa fase importante. Siamo molto soddisfatti della nostra prima giornata con 129 giri percorsi. Abbiamo avuto uno o due problemi da affrontare, ma siamo riusciti a risolverli rapidamente ed è proprio per questo che abbiamo raggiunto questo chilometraggio così elevato. Fernando è andato bene. Ha commentato l’equilibrio generale e ha risposto bene a differenti idee di regolazioni e alle opzioni pneumatiche. Avevamo lavorato molto alla convalida a monte, ma l’obiettivo di queste giornate era verificare e convalidare più cose. Era un giorno importante per il team, una tappa importante nel percorso dell’A522 e non vediamo l’ora di vedere Esteban al volante giovedì prossimo”.