23 aprile 2022

Fernando non ha potuto sfruttare l’occasione di migliorare la sua quinta posizione sulla griglia di partenza. Lo spagnolo ha perso quattro posizioni ed è passato sotto la bandiera a scacchi al nono posto. Dal canto suo, Esteban è riuscito a guadagnare qualche posto, passando dall’ultima linea della griglia di partenza alla sedicesima posizione all’arrivo. Tutto si giocherà domani, a Imola, durante una corsa lunga 63 giri.

 

I due piloti hanno scelto di iniziare questa Sprint di 21 giri con pneumatici morbidi. Fernando ha faticato a lasciare la sua posizione sulla griglia e ha perso due posizioni prima della seconda curva. Quanto a Esteban, è riuscito ad approfittare di un incidente al primo giro per guadagnare due posizioni, che si aggiungevano a quella che era riuscito a guadagnarsi alla prima curva.

 

Fernando si è in seguito battuto bene durante il resto della corsa, ma ha infine dovuto cedere l’ottavo posto (l’ultimo che poteva permettere di guadagnare punti) a cinque giri dalla fine. Esteban, invece, non è riuscito a rimontare più in alto della sedicesima posizione, bloccato da un gruppo di sei vetture.

 

Esteban Ocon/Partenza: 19° - Arrivo: 16°

 

È stata, nell’insieme, una corsa delicata oggi, e sapevamo che guadagnare posizioni sarebbe stata un’impresa enorme. La sedicesima posizione è probabilmente la migliore che potessimo raggiungere. Sono partito bene, ho evitato incidenti, ma da quel momento in poi mi sono ritrovato dietro un gruppo di sei vetture. Da allora è stato difficile rimontare, ma sono sicuro che potremo fare di meglio domani. Il nostro scopo sarà chiaramente quello di andare a punti. Abbiamo imparato molto oggi sul comportamento degli pneumatici, e questo ci aiuterà a elaborare la nostra strategia. La pioggia potrebbe anche sorprenderci durante la gara e sappiamo che in quelle condizioni può succedere di tutto in Formula 1”.

Fernando Alonso/Partenza: 5° - Arrivo: 9°

“Non siamo stati abbastanza veloci oggi ed è stata una qualifica Sprint deludente per noi. Il deterioramento degli pneumatici era importante e la nostra partenza lontana dall’essere perfetta. Quindi, dobbiamo andare fino in fondo stasera. Eravamo consapevoli che sarebbe stato difficile tenere Perez e Sainz dietro con il ritmo che hanno, ma pensavamo che la settima posizione fosse un obiettivo realista. Ma l’usura degli pneumatici ci ha complicato le cose. Oggi è stato un po’ come in Q4 e tenteremo una ripresa domani. Rivedremo la nostra scelta di pneumatici dando un’occhiata anche al meteo, perché c’è la possibilità che piova. Quindi bisogna cercare di fare del nostro meglio”.

 

Otmar Szafnauer, Team principale:

 

La qualifica Sprint è stata deludente per il team oggi e dobbiamo rimboccarci le maniche prima della corsa principale di domani. Purtroppo, la corsa di Fernando è stata compromessa fin dall’inizio, perché una partenza sbagliata l’ha costretto a restare in seguito sulla difensiva anziché il contrario. A partire da quel momento, non è riuscito ad avanzare molto e ora dobbiamo individuare le regolazioni da apportare per rendere la vettura più competitiva durante la corsa. Esteban, invece, ha potuto approfittare dell’inizio della corsa per avanzare di qualche posizione, cosa che gli permetterà di iniziare la corsa di domani con un piazzamento leggermente migliore. Non sarà facile, ma siccome dovremo anche dare un’occhiata al cielo per controllare il meteo mutevole previsto, faremo tutto il possibile affinché le due vetture guadagnino punti domenica”.