13 novembre 2022

BWT Alpine F1 Team lascia il Brasile con 14 punti in più, dopo che Fernando Alonso è passato dalla diciassettesima alla quinta posizione ed Esteban dalla sedicesima all’ottava grazie a una brillante dimostrazione di spirito di squadra su un circuito di Interlagos surriscaldato.

 



Il team totalizza 167 punti nella classifica costruttori e consolida la sua quarta posizione.

 

 

I due piloti hanno sfruttato un eccellente lavoro di squadra durante i 71 giri previsti per la corsa: Esteban ha optato per una strategia a due pit-stop soft-medium-soft, mentre Fernando ha scelto coraggiosamente tre soste, che gli hanno permesso di guadagnare qualche posizione a fine gara, montando pneumatici soft.

 

 

Il team era a un soffio dal terminare la gara in top 10 con entrambe le vetture prima che la corsa fosse messa in regime di virtual safety car, trasformata poi in safety car reale in seguito allo stop di Lando Norris alla curva 10 al 50° giro. Questo susseguirsi di eventi ha regalato un finale spettacolare, con Esteban che sorpassava brillantemente Sebastian Vettel e Valtteri Bottas per raggiungere l’ottavo posto. In seguito, Fernando è riuscito a superare Esteban alla curva 10, con l’obiettivo di rimontare sulle vetture che lo precedevano. Il pilota spagnolo ha finalmente avuto la meglio su Sergio Perez per aggiudicarsi la quinta posizione sotto la bandiera a scacchi, con i dieci punti che porta con sé.

 


Esteban Ocon - Partenza P16/Arrivo P8: “Oggi il team ha ottenuto un risultato eccellente. Sono molto soddisfatto della nostra corsa. Abbiamo massimizzato le varie strategie sulle nostre due vetture e abbiamo fatto segnare quattordici punti prima dell’ultima corsa della stagione. Io e Fernando abbiamo concluso la gara alla grande dopo essere partiti da dove ci trovavamo. Il merito va al team che ha eseguito perfettamente questa corsa. Sapevamo di dover dare il massimo dopo la delusione di ieri ed è esattamente ciò che abbiamo fatto in gara. La stagione non è finita e ci resta ancora una corsa. Bisogna andare avanti così fino alla bandiera a scacchi ad Abu Dhabi”.

 

 

Fernando Alonso - Partenza P17/Arrivo P5: “La gara di oggi a San Paolo è stata davvero positiva per noi. La vettura era molto competitiva e, con la nostra strategia di corsa, non eravamo sulla stessa sequenza della maggior parte dei nostri rivali. Alla fine, in regime di safety car, ho potuto usufruire di pneumatici più nuovi, cosa che ci ha permesso di avvicinarci il più possibile alle prime posizioni. Ho superato Sergio [Perez] e ho cercato di fare lo stesso con Charles [Leclerc], ma era un pelo troppo veloce. Ieri abbiamo commesso un errore: io ed Esteban siamo entrati in contatto e da quel momento abbiamo insistito nel fare del nostro meglio per il team oggi. Avevamo bisogno di questi punti prima di partire per Abu Dhabi. Resta ancora una gara da fare con il team e ci metterò tutto me stesso”.

 

 

Otmar Szafnauer, Team Principal: “Se ieri è stata una giornata no per la nostra stagione, quella di oggi è stata sicuramente più che positiva. Complimenti a tutta la squadra, alle nostre due officine a Viry e Enstone, e a tutti coloro che lavorano in pista, ma anche ai nostri piloti per il grandioso sforzo compiuto questa domenica, che ci ha permesso di segnare 14 punti. E, soprattutto, di consolidare il nostro avanzamento al quarto posto della classifica costruttori. La corsa è stata ben gestita e i nostri piloti hanno raggiunto un ottimo ritmo, che ha permesso loro di avvicinarsi alla top 10. Esteban ha puntato su una strategia a due pit-stop. Ha sfruttato al massimo gli pneumatici alla partenza. Fernando invece ha scelto una strategia a tre soste, con l’obiettivo di attaccare alla fine della corsa con pneumatici soft nuovi. Con Esteban ha funzionato bene, dal momento che si è piazzato facilmente in top 10, e lo stesso vale anche per Fernando, che ha approfittato della virtual safety car a fine corsa per superare in maniera impressionante diverse vetture e aprirsi un varco fino al quinto posto. Il campionato terminerà solo quando non si abbasserà la bandiera a scacchi ad Abu Dhabi. Resteremo concentrati, ci prepareremo come sempre il prossimo week-end e daremo il meglio di noi affinché le nostre due vetture concludano la stagione nel miglior modo possibile”.