2 luglio 2022

Fernando firma per l’occasione la sua quarta comparsa consecutiva in Q3, mentre Esteban si è fermato in Q2, vittima di una perdita di potenza correlata a un problema di raffreddamento della batteria.

 

Le condizioni meteorologiche mutevoli hanno complicato le varie sessioni di corsa. Quindi, dopo la giornata più mite di ieri, le prove libere 3 si sono svolte su asfalto asciutto... ma le qualifiche sono avvenute sotto la pioggia.

 

I nostri due piloti sono riusciti a portarsi in Q1 dopo una serie di giri con gli pneumatici intermediate: Fernando è arrivato decimo con un tempo di 1’41’’598 ed Esteban dodicesimo a meno di 0’’2 del suo compagno di scuderia.

 

Le condizioni sono peggiorate in Q2 e per arrivare nella top dieci avremmo dovuto segnare un crono significativo fin dall’inizio della sessione. Fernando ci è riuscito grazie a un giro completo in 1’42’’209. Esteban, invece, vittima di un problema alla batteria, non è riuscito ad andare oltre il 15° posto.

 

Nel tentativo di ripetere l’impresa compiuta in Canada, Fernando si è ritrovato primo dopo aver percorso il suo primo giro cronometrato in Q1, prima di retrocedere al terzo posto dopo che tutti i suoi avversari hanno ottenuto un crono. In seguito, le condizioni meteorologiche sono peggiorate. Durante il suo ultimo giro, Fernando firmerà infine un tempo di 1’42’’116, sufficiente per partire il giorno dopo dalla settima posizione.

 

Esteban Ocon - P15/1’45’’190 : 

 

 “È stata una giornata delicata per noi. Una perdita di potenza legata a un problema della batteria all’inizio di Q2 ci ha impedito di essere competitivi. Abbiamo concluso la sessione con il quindicesimo tempo, non esattamente l’ideale per la corsa di domani. Ma resto fiducioso perché ci è già successo di partire da posizioni più lontane quest’anno e siamo riusciti ugualmente a portare a casa dei punti. Sarà questo l’obiettivo di domani. Attualmente, stiamo analizzando il problema e sono sicuro che il team riuscirà a risolverlo e che noi saremo in ottima forma per la corsa. Qui a Silverstone è possibile doppiare, quindi dovremo sfruttare tutte le opportunità per raggiungere un risultato di tutto rispetto” .

 

Fernando Alonso - P7/1:42.209 : 

 

 “Sarebbe stato meglio sperare nella giornata di oggi, ma purtroppo abbiamo dovuto massimizzare i nostri ultimi giri in Q3. Al termine del mio primo giro in Q3, ci siamo ritrovati in testa. Stava andando abbastanza bene. Ma in seguito abbiamo tagliato il traguardo del chilometraggio al momento di iniziare il nostro ultimo giro con una batteria quasi scarica, a causa della quale non siamo riusciti a sfruttare il pieno potenziale dell’auto. Penso che avremmo potuto qualificarci nella top 5. Non sappiamo se domani pioverà. Quindi, vedremo se riusciremo a sfruttare la nostra posizione di partenza per segnare dei punti. La vettura si comporta bene sia sull’asfalto secco sia su quello bagnato e tutti i dati derivanti dall’officina mostrano che abbiamo fatto un buon passo avanti grazie alle modifiche apportate questo week-end” .

 

Otmar Szafnauer, Team principal : 

 

 “Finora è stato un week-end abbastanza difficile, qui a Silverstone, a causa delle condizioni meteorologiche variabili. Siamo un po’ delusi dal nostro risultato in qualifica. Abbiamo due piloti che amano sfrecciare su pista umida e una vettura che in passato si è rivelata competitiva sotto la pioggia, come abbiamo visto in Canada due settimane fa. Fernando aveva probabilmente il potenziale per guadagnare qualche posto più in alto nella classifica del Q3. Avrebbe potuto completare un buon giro al momento giusto. Esteban è stato sfortunato, dal momento che la sua batteria era troppo fredda per poter essere sfruttata totalmente. Detto questo, guardiamo sempre avanti ed è di domenica che vengono assegnati i punti. Domani ci aspetta una lunga corsa, che offrirà senza dubbio alle nostre due vetture la possibilità di avanzare. Siamo soddisfatti dei miglioramenti apportati, siamo riusciti a comprenderli meglio e a raccogliere ulteriori dati grazie alle prove su asfalto asciutto che abbiamo effettuato questo week-end. Attendiamo con ansia la corsa di domani, in cui l’obiettivo sarà di nuovo avere le due vetture nella top 10 al traguardo e non vedo perché questo obiettivo non dovrebbe essere realizzabile” .