17 giugno 2022

BWT Alpine F1 Team ha iniziato oggi con una giornata positiva la preparazione per il Gran Premio del Canada. Fernando Alonso ed Esteban Ocon si sono entrambi piazzati nella top 10 dei tempi sullo straordinario circuito Gilles Villeneuve di Montréal.

 

In occasione del primo approdo della Formula 1 a Montréal in tre anni e mentre Fernando ed Esteban sono scesi sul circuito Gilles Villeneuve che non percorrevano dal 2018, il team è riuscito a portare in velocità sia le vetture che i piloti su questo esclusivo tracciato semipermanente insediato su un’isola artificiale.

 

Fernando ha completato una buona sessione di prove libere 1, terminando al terzo posto grazie a un intero giro compiuto con pneumatici Pirelli Medium (C4).

 

In questa prima sessione, Esteban è stato ostacolato da un detrito incastratosi nel condotto del freno anteriore destro, che ha causato un surriscaldamento del freno stesso. Dopo la rimozione del detrito e la riparazione dei componenti, Esteban ha potuto ritornare in pista riprendendo le prove.

 

Nella seconda sessione, entrambi i piloti hanno iniziato con gomme morbide (C5) e i loro giri migliori hanno consentito di piazzarsi nella top 10, portando Fernando al quinto posto ed Esteban al decimo.

 

Con un occhio al meteo e alla pioggia incombente, che dovrebbe accompagnare l’intero weekend a Montréal, i due lati del garage hanno girato con una grande quantità di carburante e con gomme nuove dure (C3).

 

Domani le prove libere 3 inizieranno alle 13 ora locale e precederanno le qualifiche, previste per le 16.

 

Esteban Ocon:

 

È bello ritornare a Montréal e correre qui dopo quattro anni di assenza, nel mio caso. Oggi lo scopo era riprendere confidenza con la pista e studiarla a fondo. È importante regolare la vettura e ottimizzarla al meglio per un tracciato come questo e penso che abbiamo sfruttato al massimo entrambe le sessioni. Siamo stati un po’ sfortunati all’inizio delle PL1 a causa della busta di plastica che si è incastrata nel mio freno anteriore destro e che ci ha fatto perdere tempo. Ma è stata comunque una giornata produttiva. Oggi abbiamo evitato la pioggia per pochi minuti, ma sembrerebbe che domani possa piovere e quindi l’ordine delle vetture potrebbe scombussolarsi rendendo le cose interessanti. Da quanto ho potuto vedere, abbiamo una vettura competitiva e pertanto spero che riusciremo a sfruttare al meglio le opportunità che ci si presenteranno.

 

Fernando Alonso:

 

Oggi per noi è stato un altro venerdì produttivo. La vettura sembra abbastanza performante su questo tracciato difficile. Non corriamo in Canada da qualche tempo ed è un po’ diverso rispetto agli anni precedenti. I passaggi sui cordoli danno una sensazione molto diversa con queste vetture che generano parecchio effettuo suolo. Nel complesso, oggi si è trattato di una bella esperienza. Le previsioni meteo di domani sembrano contrastanti e quindi abbiamo cercato di raccogliere il maggior numero possibile di dati in vista della gara.


Pat Fry, direttore tecnico:

 

Oggi è stato un venerdì relativamente produttivo per il team in entrambe le sessioni di prova. Come previsto, all’inizio la pista offriva poca aderenza, ma con il depositarsi della gomma, la situazione è migliorata di molto e abbiamo potuto passare in rassegna i nostri programmi. Purtroppo Esteban ha raccolto qualche detrito in pista durante la sessione e quindi il suo freno anteriore destro si è surriscaldato. Siamo riusciti a pulire il componente in modo tale che potesse riprendere, prima di intervenire nuovamente tra una sessione e l’altra. Fernando ha invece trascorso un pomeriggio più tranquillo. Fin dall’inizio si è mostrato complessivamente soddisfatto dell’assetto di base e questo si è ripercosso sui tempi. Dopo i problemi in PL1, Esteban è riuscito a migliorare nel corso della giornata. I nostri stint lunghi sono sembrati abbastanza soddisfacenti con entrambi i piloti che hanno impiegato gomme dure al termine della seconda sessione. Terremo sotto stretto controllo il meteo, dato che qui a Montréal è attesa la pioggia per l’intero weekend e potremmo assistere a una sessione di qualifiche su pista bagnata.