20 maggio 2022

I piloti Esteban Ocon, Fernando Alonso e Otmar Szafnauer, team principal, condividono le loro sensazioni sul Gran Premio di Spagna, la sesta corsa della stagione 2022 di Formula 1.

 

Otmar Szafnauer:

 

Innanzitutto, lo scopo è vedere le due vetture guadagnare punti, dal momento che non ci siamo ancora riusciti dalla prima corsa della stagione. Se vogliamo raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati quest’anno, è il minimo necessario per i Gran Premi restanti. Dimostriamo costantemente di avere una vettura competitiva e domenica prossima sarà è importante convertire questo ritmo promettente in punti. È evidente che la nostra ambizione è riprenderci dopo Miami, con un week-end di corsa decisamente migliore e più uniforme. Abbiamo la possibilità di influenzare solo ciò che abbiamo davanti a noi: proprio questo sarà l’obiettivo a Barcellona e i nostri due piloti sono pronti a dare il massimo per raggiungerlo”.

 

Esteban Ocon:

 

“Barcellona è uno di quei circuiti che tutti i team e i piloti conoscono piuttosto bene. Qui facciamo delle prove e ci corriamo da qualche tempo, ma le difficoltà esistono ugualmente, come per qualsiasi altro circuito. I primi due settori sono rapidi e possono essere delicati, dato che la gestione degli pneumatici è un fattore chiave. Nell’ultimo, percorso a bassa velocità, normalmente si percepisce una perdita di aderenza a fine giro perché gli pneumatici si surriscaldano. In generale, è abbastanza difficile sorpassare a Barcellona, nonostante la lunga linea destra in discesa possa dare più potenza al DRS, il che la rende una porzione chiave del circuito. Questo conferisce un ruolo essenziale alle qualifiche e alla strategia di corsa per guadagnare posizioni in pista. Lo scorso anno mi sono qualificato in quinta posizione. Si tratta quindi di un circuito che apprezzo e sappiamo che possiamo essere competitivi”.

 

Fernando Alonso:

 

Affronto da diversi anni il circuito di Barcellona, quindi lo conosco bene, insieme alle zone circostanti. È un percorso che permette di capire davvero dove si piazza la tua vettura in classifica ed è qui che si svolgono le prove invernali da diversi anni. Non è facile sorpassare, quindi è preferibile qualificarsi bene. Se non ci sono safety car o incidenti di gara insoliti, è difficile guadagnare posizioni. Ci siamo qualificati bene quest’anno, quindi mi auguro che riusciremo a continuare sulla strada dei precedenti sabati e vivere una corsa senza problemi”.

 

Informazioni sul Gran Premio di Spagna

 

Il circuito:

 

Lunghezza del circuito: 4.675 km
Distanza di corsa: 308.424 km

 

La prima corsa si è tenuta nel 1991.
È servito da punto di partenza e di arrivo per gli eventi ciclistici durante i Giochi olimpici estivi del 1992 ed è considerato come uno dei circuiti più attenti all’ambiente del mondo.
Il tracciato del Circuito di Barcelona-Catalunya ha subito diverse modifiche nel corso degli anni, la più importante con l’integrazione di una chicane a velocità lenta prima dell’ultima curva, con l’obiettivo di offrire un’ulteriore possibilità di superamento.


I piloti e il team:

 

Le vetture a motore Renault hanno ottenuto 10 pole position, 12 vittorie, 524 punti e otto migliori giri durante la gara al Gran Premio di Spagna.
Fernando Alonso ha conquistato una vittoria memorabile nel 2006, con i colori di Renault F1 Team, davanti a un pubblico entusiasta. Ha ripetuto l’impresa nel 2013.
Esteban Ocon ha guadagnato 12 posti durante il Gran Premio di Miami. Un record in carriera. Esteban è arrivato quinto a Barcellona nel 2017, il miglior risultato della sua stagione da esordiente in Formula 1.


Lo scorso anno, Alpine ha accumulato due punti durante il Gran Premio di Spagna, grazie alla performance grintosa di Esteban, nono dopo essere partito quinto.


Alpine Academy e i piloti affiliati:

 

- Jack Doohan si è qualificato terzo a Imola pur non avendo mai corso su questo circuito in passato.  Jack è arrivato secondo a Barcellona durante la sua campagna 2021 nel campionato FIA di Formula 3.

 

- Olli Caldwell ha ottenuto il miglior risultato della sua stagione finora a Imola, con un 13° posto. Olli ha vinto a Barcellona nel 2021, conquistando la sua prima vittoria in Formula 3.

 

- Caio Collet è salito sul podio a tre riprese a Barcellona, l’ultima volta durante la gara di apertura del campionato di Formula 3 la scorsa stagione.

 

- Victor Martins è entrato a due riprese in zona punti a Imola, con un bel secondo posto nella corsa Sprint. Victor conta non meno di otto podi a Barcellona nella sua carriera, di cui sei vittorie e due consecutive nello stesso week-end.

 

- Abbi Pulling totalizza 20 punti dopo la prima manche della W Series 2022. Prima d’ora Abbi non aveva mai iniziato così bene una stagione su una monoposto.
Il secondo posto di Alice Powell a Miami le permette di continuare una serie che l’ha vista salire ad almeno una ripresa sul podio durante ognuna delle sue stagioni in W Series.