27 maggio 2022

Dopo aver terminato entrambi la corsa in zona punti lo scorso week-end, Fernando ed Esteban si sono dedicati a iniziare nel modo migliore il loro week-end nel Principato, con un clima caldo e secco.

 

Fernando ha completato 28 giri durante la prima sessione di prove libere, con un miglior giro concluso in 1’15’’749 che gli ha permesso di portarsi in tredicesima posizione. Esteban ha fermato il cronometro su 1’16’’315 dopo aver percorso a 24 riprese il tracciato di 3.337 km.

 

Durante la seconda sessione di prove libere, i due piloti hanno messo in pratica il piano realizzato su questa pista così impegnativa in ragione soprattutto della prossimità delle barriere di sicurezza. Hanno iniziato con pneumatici Medium, prima di passare a quelli Soft durante una sessione compromessa da una bandiera rossa. Per concludere il loro venerdì produttivo, hanno corso con un elevato livello di carburante, Esteban in Medium e Fernando in Soft.

 

Esteban Ocon:

 

È grandioso essere di ritorno al volante a Monaco e scoprire le sfide che ci pongono queste nuove vetture su un circuito tanto specifico come questo. Va da sé che dobbiamo esplorare le possibilità di migliorare sul piano della performance per evolvere al livello desiderato questo week-end. Oggi abbiamo imparato molto, optando per settaggi differenti sulle due vetture e, di conseguenza, stasera dobbiamo lavorare per trovarci in una migliore posizione domani. Sappiamo a che punto sono importanti le qualifiche a Monaco, quindi è importante fare le cose per bene. Ho ancora tanto da dare e non vedo l’ora di riprendere le prove domani pomeriggio”.

 

Fernando Alonso:

 

Monaco è un circuito diverso dagli altri, dove è necessario avere grande fiducia nella vettura. Le EL1 si sono rivelate un po’ complesse per noi, ma abbiamo iniziato a rimettere in ordine le cose in EL2 con la mia vettura. C’è ancora tanto da fare, perché abbiamo rilevato alcuni problemi di equilibrio qua e là che è necessario correggere. Inoltre, dobbiamo cercare di capire un po’ meglio come funzionano gli pneumatici in vista delle qualifiche, perché raggiungere una buona posizione sulla griglia è ovviamente il punto cruciale del week-end. Dobbiamo lavorarci ancora, ma guidare qui è sempre speciale e l’adrenalina schizza al massimo”.

 

Pat Fry, Direttore tecnico:

 

Il week-end del Gran Premio di Monaco pone sempre sfide uniche per le vetture, i piloti e gli ingegneri. Questa giornata di prove è stata impegnativa, in particolare con queste nuove monoposto 2022, in quanto la regolazione della vettura in una finestra operativa ottimale ristretta è un’operazione delicata. Fernando era leggermente più soddisfatto della sua vettura rispetto a Esteban, quindi abbiamo alcuni dati da analizzare per capire le differenze tra le due. Come tutti i team, abbiamo ancora tante cose da imparare sugli pneumatici quando la quantità di carburante integrata è importante. Nel complesso, non tutto è stato facile, ma abbiamo fiducia nella nostra analisi dei dati e nella nostra capacità di trovare miglioramenti domani, prima delle qualifiche. Sappiamo che la posizione sulla griglia è spesso la chiave di un week-end positivo qui”.